Che cos’è l’Anisakis?

 

L’anisakis è un parassita intestinale presente in numerosi animali marini come tonno, salmone, acciuga, sardina, sgombro, merluzzo, nasello, ma sopratutto per l’80% nelle triglie. Questo parassita vive nelle viscere dell’animale ma penetra anche nelle sue carni se quando catturato non viene subito eviscerato. Quando l’uomo mangia pesce infetto crudo o semi crudo le larve ancora vive possono attaccarsi sulle pareti dell’apparato gastrointestinale dallo stomaco fino al colon. Come evitarlo: l’Anisakis e le sue larve muoiono se sottoposti a +60 °C, oppure dopo 96 ore a – 15°C , 60 ore a -20°C, 12 ore a -30°C, 9°C ore a – 40°C. Questo vale anche per i pesci d’allevamento, ma non vale per i crostacei (scampi, gamberi, astici e aragoste) e i molluschi come ostriche, vongole e cozze perché privi dell’apparato intestinale.

I pericoli maggiori provengono dai ristoranti e dal consumo casalingo. Purtroppo non tutti i ristoranti seguono queste indicazioni, poiché i casi sono in aumento e la causa principale molto spesso sono le alici marinate, evidentemente non sottoposte a congelamento preventivo.

 

Annunci

11 pensieri riguardo “Che cos’è l’Anisakis?

      1. Ne ho mangiato posso dire “tantissimo”, nei molti periodi passati in Giappone.
        Ti fidi del ristorante, dei negozi in cui lo vendono, ti fidi di chi li sceglie e ti accompagna. Poi in fondo finisce che non ci pensi troppo, perché diventa abitudine, qualcosa che ti piace, e solo laggiù è… così buono. Siamo umani 🙂

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...