Profiteroles

Potevano mancare loro? Dopo aver dato la ricetta della pasta choux? Assolutamente no!

profitterolessss

INGREDIENTI:

60 bignè

1 litro di panna fresca

2 cucchiai rasi di zucchero a velo

una bustina di vanillina

400 gr di cioccolato fondente

20 ml di latte fresco

 

PROCEDIMENTO:

Praticate un foro sulla base di ogni bignè con qualcosa di appuntito (anche la punta di un coltello va bene), in modo che la bocchetta della tasca da pasticcere, possa penetrarvi. A questo punto preparate la crema Chantilly che vi servirà per farcire i bignè, mettete in una ciotola capiente 500 ml di panna fresca ben refrigerata mescolata con lo zucchero a velo; con lo sbattitore montate la panna fino a che sarà talmente soda da rimanere attaccata alle fruste senza colare (termine culinario becco d’uccello). Con la crema ottenuta riempite tutti i bignè (utilizzando la tasca da pasticcere) e poneteli in frigorifero coperti da pellicola trasparente. 
Nel frattempo preparate la copertura dei profiteroles al cioccolato: mettete in una casseruola la panna (rimanente) e il latte, quindi fate sobbollire e aggiungete il cioccolato tritato; mescolate fino a farlo sciogliere completamente il composto dovrà risultare liscio e privo di grumi. Ponete il composto in frigorifero e attendete che raffreddandosi, si addensi al punto che riesca a velare i bignè.
Tuffate i bignè, uno alla volta, all’interno della crema al cioccolato e con l’aiuto di due forchette prelevateli, fateli scolare leggermente e disponeteli in un piatto formando una base sulla quale poggerete tutti gli altri formando con una piramide. Guarnite i profiteroles con spuntoni di panna montata. Fate riposare il dolce in frigorifero per almeno una mezzoretta e poi servite..

Annunci

Baci di dama

Già il nome la dice lunga. I baci di dama nascono da un cuoco innamorato, nella città di Tortona. Il re di Savoia chiese al suo cuoco di preparargli un nuovo prelibato dolce. Ebbene la fantasia del cuoco lo portò a creare due calotte di biscotto unite dal cioccolato fondente. Il nuovo dolce creato fa immaginare due labbra che si baciano.

baci baci

INGREDIENTI:

Farina 00 270 gr

Zucchero 200 gr

Mandorle in polvere 270 gr

Burro 270 gr

Cioccolato fondente 300 gr

una bustina di vanillina

un pizzico di sale

PROCEDIMENTO:

In una ciotola aggiungete il burro morbido tagliato a pezzi, la farina e le mandorle tritate con lo zucchero e cominciate ad amalgamare con le mani. Aggiungete la vanillina, e il pizzico di sale. Impastate il tutto fino ad ottenere un unico panetto (tipo pasta frolla), avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno un’ora. Una volta che l’impasto si sarà rassodato, suddividetelo in tanti bastoncini, da cui poi taglierete delle piccole porzioni di impasto (di circa 6-8 gr) che utilizzerete per formare delle palline. Disponete le palline di impasto su una placca da forno, foderata con carta. Rimettete di nuovo le palline così formate in frigorifero per almeno altri 30 minuti per rassodare. Dopodiché infornate e lasciate cuocere in forno statico a 160C° per circa 20 minuti, o fino a che la base del biscotto non si sarà dorata.
Nel frattempo fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria, oppure nel  forno a microonde. Una volta che i biscotti si saranno raffreddati, aiutandovi con un cucchiaino o con una siringa, disponete il cioccolato sciolto (ma raffreddato e che risulti denso) sulla parte piatta del biscotto e ricoprite delicatamente con un altro biscotto.  Mettete i baci di dama su di un vassoio e lasciate che il cioccolato indurisca. Poi mangiateli!

 

Pasta alla norma

Abbiamo pubblicato una pasta alla norma “scomposta”, poteva mancare l’originale?

costo: medio

difficoltà: media

tempo: 2h

INGREDIENTI:

1 Melanzane seta (quelle violette)

500 gr pomodori freschi

Olio evo 50 gr

Zucchero q.b.

Sale e pepe qb

Ricotta salata 150 gr

Aglio 1

Basilico q.b.

Sale grosso q.b.

Olio per friggere 500 gr

Maccheroni rigati 400 gr

 

Prendete le melanzane, lavatele, spuntatele e tagliatele a fettine di 0,5 cm di spessore con un coltello. Ponetele a strati, in un colino o una teglia bucata, appoggiato su di una ciotola; cospargete con sale grosso ogni strato di melanzane. Coprite con un piatto o con un peso sistemato sopra per eliminare l’acqua in eccesso e per togliere il retrogusto amarognolo: lasciatele da parte per almeno un paio d’ore. 

Prendete una padella antiaderente, versate l’olio e fate rosolare 1 spicchio d’aglio fino a farlo dorare e toglierlo a fine cottura. Unite il pomodoro fresco tagliato a pezzi, senza semi, ed aggiustate di sale, pepe e anche una punta di zucchero. Lasciate cuocere finché non raggiungono il bollore e continuare la cottura per circa 40 min. Passate il pomodoro al setaccio per eliminare la buccia dei pomodori. A cottura ultimata, spegnete il fuoco ed aggiungete qualche fogliolina di basilico per insaporire. Tenete il sugo da parte.

A questo punto, riprendete le melanzane, sciacquatele sotto abbondante acqua per togliere il sale e successivamente tamponatele con un panno pulito ben asciutto. Prendete una padella, riempite con l’olio di semi e portate alla temperatura di 170° (potete misurare con un termometro da cucina): versate poche fettine di melanzana alla volta. Quando saranno dorate, scolatele con una schiumarola e lasciate asciugare l’olio con carta assorbente. Poi tagliatele a listarelle, tenendo da parte alcune fettine intere per la decorazione finale. Unite le melanzane al sugo di pomodoro preparato in precedenza. Cuocete i maccheroni rigati lasciandoli al dente. Una volta cotti, scolateli e trasferiteli direttamente nella padella con la salsa, fate saltare qualche minuto per amalgamarli al sugo. Grattugiate la ricotta salata a julienne. Servite la pasta alla Norma, aggiungendo qualche cucchiaio di salsa che avete messo da parte, e terminate con una spolverizzata di ricotta, e qualche fettina di melanzana e fogliolina di basilico.

Buon appetito.

pasta-alla-norma (2)

Cheesecake simil rocher

Con l’inizio della bella stagione, bisogna cambiare oltre ai vestiti, anche i dolci! Un dolce che rinfresca il palato e l’anima. E cosa c’è di più buono di una bella cheesecake?

tempo: 30 min
costo: basso
difficoltà: facile

img-20160409-wa0000-1.jpg

INGREDIENTI:

200 gr di cioccolato al latte
180 gr di cioccolato fondente
200 ml di panna da cucina
230 gr di wafer alla nocciola
50 gr di granella di nocciola

Per la base di biscotto:

250 gr biscotti secchi
130 gr di burro

Far sciogliere il burro e nel frattempo sbriciolare i biscotti nel mixer. Una volta pronti, versare il burro fuso e amalgamare bene il tutto. Versarlo in una tortiera del diametro di 24-26 cm, appiattire, livellare e riporre in frigo.

Far sciogliere a bagnomaria il cioccolato al latte assieme a 60 gr di cioccolato fondente, lasciar intiepidire e nel frattempo sbriciolare i wafer nel mixer. Versare in un recipiente, il cioccolato fuso, la panna da cucina, i wafer sbriciolati e 3o gr di granella di nocciola. Amalgamare bene e versare sulla base di biscotto, livellandola. Riporre in frigo.

Far scioglier il cioccolato rimasto, sempre a bagnomaria, far raffreddare leggermente e spalmarlo sul dolce, decorare con la granella di nocciola rimasta ed eventuali wafer. Dopo 2 ore di frigo, la cheesecake può essere gustata!

 

 

Cannolo di melanzana in pasta croccante con pomodoro e scaglie di Ragusano dop e olio al basilico

Chi non conosce la pasta alla norma? Questa ricetta la interpreta in modo diverso e sofisticato. Da leccarsi i baffi!
MELANZ
difficoltà: medio/alta
costo: basso
tempo: 60 min
 
INGREDIENTI:                                                                            
1 melanzana
500 gr di ricotta di pecora 
1 cucchiaio di ragusano grattugiato
1 tuorlo d’uovo
basilico, sale e pepe
scaglie di Ragusano dop
farina di semola
70 gr Capelli d’angelo
zafferano
 
Per la salsa al pomodoro:
500 g di pomodoro ramato
½ cipolla
50 g basilico
olio extra vergine di oliva
100 g di miele
4 spicchi d’aglio in camicia
 
Per l’olio al basilico:
2 dl  olio extra vergine di oliva
1 mazzetto di basilico
 
PROCEDIMENTO:
Tagliare a fettine sottili le melanzane, infarinarle nella farina di semola, avvolgerli in un cannolo d’alluminio e friggerli in olio abbondante. Poi farcirli con la ricotta mescolata con il formaggio grattugiato, basilico e il tuorlo. Nel frattempo cuocere in acqua bollente e zafferano i capelli d’angelo. Una volta cotti, scolarli e avvolgere la pasta intorno al cannolo di melanzana. Passare i cannoli nel forno a 200°C per 7-8 minuti finché la pasta non sarà dorata e croccante.
Per la salsa di pomodoro:
Soffriggere leggermente la cipolla, aggiungere il basilico e il pomodoro tagliato a pezzi. Aggiungere l’aglio e il miele, cuocere per venti minuti e passare al chinoise (colino cinese).
Per l’olio al basilico:
Frullare le foglie di basilico con l’olio e passare al setaccio, in modo da ricavarne un olio verde.
Versare alla base del piatto un po’ di olio al basilico, adagiare sopra i cannoli di melanzana croccanti, unire la salsa di pomodoro, le scaglie di ragusano e le foglie di basilico fresco.

Roselline del deserto

Ricordate sempre che le cose fatte, con le nostre mani, sono sempre le migliori!

Fare i dolci, in casa, dovrebbe essere un obbligo, almeno così i bimbi mangerebbero alimenti più sani. In più fatevi aiutare da loro, sarà divertente, acquistano manualità e migliorano il rapporto col cibo.

tempo: 20 min
difficoltà: bassa
costo: basso

INGREDIENTI:

160 gr di farina
50 gr di fecola di patate
2 uova
150 gr di zucchero
100 gr di burro
1 bustina di vanillina
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
1/2 bustina di lievito per dolci
60 gr di gocce di cioccolato
corn flakes q.b.

PROCEDIMENTO:

Mescolare il burro con lo zucchero, vanillina e cannella fino a farlo diventare una crema. Aggiungere le uova, le farine setacciate, il lievito e infine le gocce di cioccolato.

Il composto risulterà molto morbido, prendetene un po’ con un cucchiaino e adagiatelo nei corn flakes formando delle palline.

Foderate una teglia con carta da forno e disponete i biscotti ben distanti. Infornare a 180°  per 13/15 minuti. Servite con sopra una spolverata di zucchero a velo. rose del deserto

 

Spiedini di calamari e gamberi

Il pesce è uno degli alimenti più amati, poi se si tratta di calamari e gamberi, ancora di più. Ad ogni modo, già solo leggere questa ricetta fa venire l’acquolina in bocca!
difficoltà: bassa
costo: alto
tempo: 20 min
spiedi1 (2)
INGREDIENTI:
1 kg di calamari freschi
300 gr di gamberi puliti
pane grattugiato tostato
sale e pepe
prezzemolo
aglio tritato fine senza l’anima
rosmarino
olio extra vergine d’oliva
scorza di limone
PROCEDIMENTO:
Pulire bene i calamari e tagliarli in 2 per lungo.
Nel frattempo preparate la panatura con il pane grattugiato, aglio tritato finemente, prezzemolo, scorza del limone, rosmarino tritato, unire l’olio, sale e pepe. Mescolare bene e tostarlo ancora in padella con un poco d’olio e spadellare fino a quando assaggiandolo non sentirete in bocca del croccante, tipo granelli di sabbia.
Ora infilate i calamari e i gamberi, alternandoli, negli spiedini e poi passateli prima nell’olio e poi nella panatura. Adagiateli sulla griglia ben calda. Quando vedrete che sono belli dorati, tirateli fuori e mangiateli belli caldi.
Accompagnateli se volete con del limone e una bella insalata di pomodorini.
Buon appetito.